PES2020, verso l’eFootball.Open: l’intervista ad Umberto Frusciano!

Umberto-Frusciano-Umbe96

Umberto “Umbe96” Frusciano è uno dei player competitivi più esperti e talentuosi della community di eFootball PES. A pochi giorni dall’appuntamento con le Regionals Finals del 16 Maggio, il videgiocatore classe 96 si racconta in esclusiva sul #BlogDeiPro.

Ciao Umberto, sei uno dei giocatori italiani di eFootball PES più affermati ed hai un curriculum davvero unico. Raccontaci di più!

In questi anni son sempre riuscito a raggiungere almeno le Regionals Europee, un mio personale grande obiettivo. Qualificarsi poi per 3 anni consecutivi, anche se in modalità diverse, non è stato affatto facile. Nel 2018 ricordo fu veramente una sorpresa, il mio primissimo evento live contro i giocatori più forti d’Europa. Nel 2019 è stata la volta della modalità co-op mentre quest’anno sono riuscito a riconfermarmi nell’1v1. Adesso punto ad arrivare al mio primo mondiale di eFootball PES!

Da anni, il pubblico si divide circa la rivalità tra eFootball PES e FIFA. Cosa ne pensi a riguardo? E quali sono i pro ed i contro di ciascun titolo?

Personalmente fino al 2016 giocavo a FIFA, quando ho iniziato ad appassionarmi al mondo competitivo non ho avuto però dubbi. eFootball PES da infatti l’opportunità a chiunque di mettersi in gioco. In breve, tutti hanno squadre dello stesso valore e ad ogni qualifica si parte da 0. FIFA per quanto possa essere un gioco per certi versi più divertente anche grazie alle sue modalità, tuttavia a causa di FUT ha una struttura competitiva non equilibrata nel modo giusto. I due titoli seguono così strade molto diverse fra loro però è difficile affermare quale sia il migliore.

Il 2019 è stato un anno importante per la tua carriera da giocatore competitivo. Dopo l’ingresso nella scuderia di Pro2Be, insieme a Salvatore Gagliardo e Giuseppe Spagnolello, sei riuscito infatti a qualificarti alle Regionals Finals in Portogallo. Quanto è stato difficile ottenere questa qualifica?

Tantissimo! Forse è stata la qualifica più difficile. Infatti solo 6 clan in Europa avevano accesso all’evento e solo 4 su Playstation. Piattaforma dove abbiamo gareggiato noi. Ancora ho in mente le intere notti ad allenarci a provare moduli e tattiche fino ad arrivare alla sera della qualifica. Abbiamo ottenuto 15 vittorie su 15 partite, primi in Europa con 104 gol fatti e solo 8 subiti. Un risultato frutto del nostro gioco di squadra, dell’accurata preparazione e dell’impegno massimo mostrato in quelle settimane.

Konami ha stravolto la struttura competitiva, dopo aver salutato la vecchia PES League, ha creato i due circuiti della eFootball.Pro ed eFootball.Open con un montepremi complessivo di 2 milioni di dollari. Cosa ne pensi di questa rivoluzione?

Una scelta in parte giusta, finalmente Konami punta sul professionismo, entrare a far parte di una vera squadra di calcio nella massima lega Konami penso sia il massimo. Forse la scelta di non far competere nell’1vs1 i giocatori di eFootball.Pro e di limitarli solo al 3vs3 sarebbe da rivedere ma sono sicuro che nei prossimi anni questa formula sarà migliorata. Mentre eFootball.Open è il campionato per aperto a tutti e che vogliono e possono mettersi in luce per le squadre di calcio.

Nel 2020, oltre ad essere stato selezionato al Draft della eSerieA TIM dal Lecce Esport come primo player, hai raggiunto l’importante traguardo in eFootball.Open che ti consacra nuovamente. Te l’aspettavi di rientrare tra i primi 10 in Europa su PS4 in questa competizione ufficiale Konami?

Sinceramente sì, è l’obiettivo primario per un giocatore competitivo di eFootball Pes. Inoltre considerando che i 30 giocatori di eFootball.Pro non hanno potuto partecipare, qualificarsi ad una Regional lo considero l’obiettivo minimo.

Quali sono i player in gara alle Regionals Finals dell’eFootball.Open che temi di più?

Sicuramente i miei 2 compagni di team coop, Salvatore Gagliardo e Giuseppe Spagnolello ma anche gli altri giocatori non sono da meno, sarà una grande battaglia il 16 maggio.

Eri infine tra gli 8 italiani eligibili per partecipare alla super lega di eFootball.Pro. È l’obiettivo della stagione 2020-21?

Sì, è l’obiettivo principale per la prossima stagione perchè riuscire ad entrare in eFootball.Pro vorrebbe dire essere un professionista al 100% ed è l’obiettivo che mi son dato quando ho iniziato a competere nel 2017. La realizzazione di un sogno!

Non ci resta che augurare buona fortuna a te e agli altri ragazzi assistiti di Pro2Be Esports.

Siamo pronti alla battaglia (ride, ndr).

Vi ricordiamo che le Regionals Finals si svolgeranno il 16 Maggio dalle 9.00 del mattino. Oltre ad Umberto, saranno inoltre impegnati Rosario Accurso, Salvatore Gagliardo e Giuseppe Spagnolello.

Per non perdere nessun aggiornamento, non vi resta che seguirci sui canali social!

#BeProActive

 

Copy link